SCEDOLA PATOFIES

Scedola Patofies è un libro che raccoglie le Patofies (storielle) pubblicate mensilmente dal 2006 al 2013, sul giornale di notizie e cultura delle valli ladine La Usc di Ladins.
Il personaggio principale è SCEDOLA e le sue storie a fumetti narrano in maniera satirica le vicende politiche, sociali e di costume accadute nelle Dolomiti ed in particolare nelle valli ladine di Fassa, Badia, Gardena, Fodom ed Ampezzo.
Ad arricchire la pubblicazione sono presenti i testi introduttivi dell'artista Claus Soraperra sulla storia della satira ladina dai primi del '900 ai giorni nostri, dell'autore di fumetti Giuseppe Palumbo sul linguaggio del fumetto nella contemporaneità ed infine dell'autore del libro Manuel Riz sulle origini del personaggio.

IDEAZIONE E DISEGNI
Manuel Riz
TESTI
Claus Soraperra, Giuseppe Palumbo, Manuel Riz
TRADUZIONI
Loreta Florian, Lucia Gross, Valentina Redolfi
FOTO
Franco Dezulian, Paolo Riz, archivio I.C.L.
GRAFICA
Misign
LINGUA: Italiano / Ladino
FORMATO: 34,5 x 23 cm
PAGINE: 100
INFO: lausc@ladinsdefascia.it   Tel.0462.764545

Presentazione SCEDOLA PATOFIES


Il 9 maggio 2014 a Pozza di Fassa in occasione dell'Aisciuda Ladina ho presentato il libro Scedola Patofies, con l'introduzione di Claus Soraperra che ha parlato anche delle origini e dello sviluppo della satira ladina dai primi del '900 fino ai giorni nostri.
Al termine delle nostre chiacchere la festa è andata avanti con disegni, cena con specialità ladine dei Coghi de Fascia e musica dell'amico Giordan !






Satira ladina - ERCABOAN

Questo servizio televisivo parla della presentazione a Pozza di Fassa del libro Scedola Patofies, è andato in onda nel programma Ercaboan il 17 maggio 2014, a cura di Michele Carpano della Tv privata TML di Trento.

USC DI LADINS 23.5.2014


L'articolo a cura della giornalista Monica Cigolla della Usc di Ladins, parla della presentazione del libro Scedola - Patofies, tenutasi a Pozza di Fassa il 9 maggio.

TRENTINO 9.5.2014


L'articolo a cura della giornalista Elisa Salvi del Trentino, parla della pubblicazione del libro Scedola - Patofies .

MANUEL RIZ E IL SECONDO LIBRO SU "SCEDOLA"
Pozza, oggi pomeriggio la presentazione nell'ambito del programma dell'Aisciuda Ladina

"Scedola - Patofies" è una pubblicazione imperdibile per i fans del personaggio più irriverente della stampa ladina. La raccolta - curata nei dettagli, dalla copertina (rigida), alla carta (di grossa grammatura), ai colori (vivaci) - delle storie del fumettista di Canazei Manuel Riz, sarà presentata questo pomeriggio alle 17 e 30 all'oratorio di Pozza nell'ambito degli eventi per l'Aisciuda Ladina. Riz giunge, dopo il catalogo del 2005, al secondo libro del suo Scedola (truciolo, in ladino), protagonista ogni settimana delle vignette pubblicate da La Usc di Ladins.
Nato dal guizzo creativo di Riz, che partecipando nel 2000 al concorso della rivista ha inventato un personaggio fatto di linee coincise ed espressive, Scedola incarna con simpatia caratteristiche arcaiche e moderne dei ladini delle vallate del Sella ed è capace come scrive il suo disegnatore "di dare fastidio, con le sue battute taglienti, a personalità molto autorevoli". "In questa raccolta - spiega Riz - sostenuta dal Comun General de fascia e il benestare de l'Union Generela di Ladins, ho selezionato le storie lunghe, uscite mensilmente dal 2006 al 2013, quando l'esperienza si è conclusa, lasciando spazio solo alle vignette settimanali".
Riz accosta, così, i fumetti che in questi anni hanno fatto più divertire e discutere i fassani, ma anche badioti e gardenesi che apprezzano vivacità e sagacità (acuita da un idioma diretto come il ladino) di Scedola, trattando le vicende d'attualità locale, dal traffico sui passi dolomitici, agli Schützen, ma pure nazionali e internazionali, con la satira sui politici più noti da Berlusconi, a Bossi, fino a Papa Ratzinger. Ogni storia è accompagnata dalla contestualizzazione del fatto di cui tratta e dalla traduzione delle vignette in italiano.
Il libro nelle prime pagine, vede anche l'introduzione dell'artista (e amico) Claus Soraperra, che ripercorre la satira ladina dal primo Novecento a oggi, le note del maestro Giuseppe Palumbo, che illustra le sfaccettature del fumetto nell'epoca della sua maturità linguistica, e la spiegazione della nascita e delle caratteristiche di Scedola dello stesso Riz. Il volume, dopo la presentazione di Pozza, si potrà acquistare (costo: 20 euro) nella sede fassana della Usc di Ladins e all' Istituto Ladino di Vigo.

UN MATTONE PER LA RICOSTRUZIONE


L'associazione culturale Comix Comunity mi ha proposto di partecipare all' iniziativa "un mattone per la ricostruzione" che ha coinvolto artisti, fumettisti e illustratori, ai quali è stato consegnato un mattone da reinterpretare secondo il proprio estro creativo.
Il ricavato di ogni pezzo venduto l'associazione lo devolve direttamente a scuole ed enti delle zone terremotate dell'Emilia colpite dal sisma del 2012. Per maggiori info clicca QUI.

ALMANACH 2013


Il 9 febbraio presso il Comune di Canazei è stato presentato il secondo numero dell'ALMANACH, la rivista annuale edita dall'Union di Ladins de Fascia che raccoglie gli avvenimenti più importanti accaduti nel 2013 in Val di Fassa. 
Per ogni mese ho realizzato una storia a fumetti autoconclusiva su di un argomento scelto in collaborazione con le redattrici: Lucia Gross, Valentina Redolfi, Cristina Marchetti e Monica Cigolla.





La novità di quest'anno della rivista è lo ZODIACO LADINO DOLOMITICO, cercate il vostro segno qui sotto...

Muton (Ariete)

Toro (Toro)

Jomelins (gemelli)

Cancher (cancro)


Leon (leone)

Vergin (vergine)

Stadìa (bilancia)

Scorpion (scorpione)

Sagitarie (sagittario)

Capricorn (capricorno)

Aquarie (acquario)

Pesc (pesci)

PILLS Nr.01


L'Economia del Bene Comune è improntata su valori come la dignità umana e l'ecosostenibilità e vuole essere un'alternativa al sistema economico esistente, orientato a una crescita senza limiti. Questo è il tema dell'illustrazione che ho realizzato per la copertina della rivista PILLS edita dall'Hotel La Perla di Corvara.


SANTE NICOLA - Museo Muse


Vinicio Capossela e il regista Andrea Segre hanno collaborato per la realizzazione del film documentario Indebito sulla musica rebetika greca, così nella serata del 22 dicembre 2013 sono stati invitati dal museo Muse di Trento per parlare della loro amicizia, ma anche per raccontare dell'ultimo film di Segre La prima neve girato in Val dei Mocheni.
Per questo evento Vinicio Capossela mi ha coinvolto in una piccola "performace natalizia", dove dopo alcuni pezzi musicali, abbiamo inscenato una visita pastorale di Sante Nicola (protettore delle vittime dei propri errori) che ha dispensato consigli e sante parole al pubblico presente, il tutto farcito dai campanacci e versi infernali dei Krampus che per tutto il tempo hanno scorrazzato indisturbati all'interno del museo.



REISE NACH RAETOROMANIEN


L'associazione altoatesina Kultur.Lana mi ha invitato a partecipare ad un incontro pubblico, dedicato ai popoli di origine retoromanica dove scrittori, attori, musicisti e artisti hanno presentato il loro modo d'espressione o il loro punto di vista in varie serate autunnali all'interno della biblioteca del paese di Lana.


Così il 20 novembre 2013 ho raccontato il mio percorso di "Arte umoristica", partendo dai miei inizi con l'intaglio delle Faceres per passare alle vignette e storie a fumetti, fino ad arrivare all'utilizzo della tecnica degli stencil dei miei ultimi lavori, nei quali rappresento in modo satirico la nostra società dolomitica sempre più globalizzata...


I LOVE PAZIENZA

A 25 anni dalla scomparsa di Andrea Pazienza, il Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona, in collaborazione con la rivista XL di Repubblica, Napoli Comicon e Lucca Comics & Games ha organizzato il concorso I love Pazienza, al quale i partecipanti sono stati chiamati a realizzare una storia fumetti di una sola tavola che avesse come tema l'opera di questo importante autore.
Al concorso hanno partecipato 119 disegnatori da tutta Italia e la giuria (composta da Marina Comandini, artista e moglie dell'autore, Daniele Barbieri, semiologo, Andrea Brusoni, responsabile Archivio Pazienza, Riccardo Corbò, giornalista e Cristina Taverna, galleria Nuages) ha conferito alla mia storia "Mondo Paz" il 2°premio per "aver citato e rievocato in modo simpatico alcune situazioni appartenenti alla biografia dell'autore e dei suoi personaggi ".


La premiazione ufficiale si è tenuta a Lucca il 2 novembre 2013 nell'ambito della manifestazione Lucca Comics & Games, dove i lavori dei primi classificati sono stati premiati alla presenza di Mariella Pazienza (sorella di Andrea), il nipote LorenzoClaudio Curcio (direttore del Comicon di Napoli), Luca Valtorta (direttore di XL di Repubblica), Michele Ginevra (coordinatore del Cfapaz), Jacopo Moretti (Lucca Comics) e da Lillo  (comico e fumettista).



Lillo del duo comico Lillo e Greg

Mariella Pazienza